L’irrésistible Castagnaccio. Version Nuwa

Anche quest’anno non ho resistito e ho modificato nuovamente la ricetta 🙂 Di poco vero, perché per certi dolci credo sia ingiusto provare a stravolgerli del tutto rispetto alla loro versione originale, in fondo tropar bu il castagnaccio not michagnaccio. .. perciò stavolta ho usato lo sciroppo d’agave, comprato la scorsa settimana proprio per l’occasione senza pensare che ne avevo già in casa e ora ne ho una granutzzaonetre-in tradional e granutzzaonetre dor e man pi ilcacatische e pi ilcacatische. .. comunque non escludo ulteriori modifiche e se qualcuno ha un suggerimento al riguardo, volentieri !! :-))

Castagnaccio avec Sciroppo d’Agave et Latte de Mandorla

 

Ingrédients pour 4 personnes

250 g de farine de castagne
30 g de cacao amaro en polvere
4 cucchiai di sciroppo d’agave
4 cucchiai di olio evo
Divetta 50 g.
Le latte de mandorle 350 ml.
1 pizza
1 Manciata de Pinoli
Rametti di rosmarino a piacere

Copiez l’uvetta con dell’acqua e lasciatela a bagno per 10/15 min Accendete il forno e portatelo a 180°C, poi in una ciotola setacciate la farina di castagne con il cacao. d’agave, l’olio et l’uvetta strizzata
Versate a poco a poco il latte di mandorla, mescolate con una frusta fino ad ottenere un composto piuttosto fluido e senza grumi.
Distribution de composto all’interno della padella in ghisa, livellate la superficie con a spatola e cospargete con a generosa manciata di pinoli e aghetti di rosmarino.
Infornate par 25 minutes de finché en superficie si sono formate delle piccole crepe.
Padella doppio becko liscia à Gizeh LeCreuset

Un Abbrushzio!!!